Come scegliere idropulitrice: guida all’acquisto

Dopo la guida alla sega a gattuccio, oggi vedremo cosa sono e a cosa servono e sopratutto come scegliere idropulitrice.

Scomponiamo il nome , idro che significa acqua, non devo certo dirlo io, e pulitrice la parola stessa spiega il significato. Quindi messe insieme fanno un elettroutensile che pulisce con l’acqua .

come scegliere idropulitriceSi potrebbe pensare che l’idropulitrice sia la naturale evoluzione della scopa a vapore ma in realtà, rispetto alla scopa ha  le funzioni e le capacità di pulizia  decisamente maggiori.

L’idropulitrice è lo strumento più adatto e comodo per le pulizie di interni ed esterni ed è inoltre  possibile ridurre del 70% il consumo di acqua rispetto all’uso del normale tubo di gomma da esterni,  l’idropulitrice è si adatta a lavori molto impegnativi quali la pulizia di superfici esterne molto ampie, come vialetti e pavimentazioni, inoltre la sua potenza e utile per eliminare  macchie di grasso e olio provenienti dall’auto, e igienizzare i pavimenti interni,  o per pulire al meglio un’abitazione da vendere o affittare.

 

Quali sono le caratteristiche da valutare per l’acquisto?

Il mercato offre una gamma molto ampia di modelli, da quelle adatte alle pulizie casalinghe a quelle industriali.Se hai deciso di acquistarne una devi sapere che le idropulitrici possono funzionare ad acqua calda o acqua fredda.

L’acqua calda è più adatta per pulire incrostazioni particolarmente resistenti o per togliere grasso e unto in gran quantità, per tutto il resto va benissimo l’acqua fredda.

idropulitrice scelta

Guarda le offerte del negozio endrena.com

 

I tre fattori da considerare per la scelta di una idropulitrice

  1.  Portata: indica la quantità d’acqua ad alta pressione che la pompa riesce a muovere in un’ora. La sua misurazione si indica in l/h (litro all’ora).Se vuoi andare sul sicuro e acquistare un’idropulitrice con ottima portata, devi orientarti su un modello tra i 350 l/h e i 450 l/h, quelli con portata minore non ti garantiscono molta efficienza poichè il getto di acqua in uscita è molto scarso.
  2. Pressione: si misura in bar e si riferisce alla forza con cui l’acqua esce dall’ugello della lancia. Una pressione tra i 100 e i 150 bar è più che sufficiente per tutti gli usi domestici.
  3. Potenza: per un uso sporadico i valori ottimali sono tra 1,3 e 1,8 kilowatt, mentre per un uso più assiduo è consigliabile acquistare un modello con almeno 2-2,1 kw di potenza. I modelli al top della gamma arrivano fino a 3 kw.

Per aiutarti a scegliere puoi tenere presenti anche le tue esigenze di utilizzo. Se riguardano la pulizia dell’automobile o comunque di un’area ridotta di massimo 40-50 metri quadrati come un garage o una cantina, è sufficiente una pressione di 110 bar.
Se invece pensi di usare l’idropulitrice su aree più grandi, fino a 100 metri quadri, meglio optare per una pressione di 140 bar. Per gli utilizzi in aree di dimensioni ancora maggiori ti devi orientare su un modello industriale.

Idropulitrici: prezzi

come scegliere idropulitriceInutile dirlo, la qualità si paga! Quindi accontentarsi di un prodotto che costa poco spesso vuol dire riaffrontare l’acquisto dopo qualche tempo.

Tutte le caratteristiche che ti ho elencato influenzano il prezzo finale: sul mercato si trovano idropulitrici economiche a partire dai 60/70 euro per arrivare a prodotti decisamente più costosi e adatti alle pulizie professionali.

Un’idropulitrice sui 150/300 euro è un’ottima scelta di qualità.

Come funziona l’idropulitrice

Pensa adesso ti svelo il mistero del funzionamento dell’idropulitrice e magari anche tutte le azioni che devi compiere per utilizzarla. Scherzo … trovi le istruzioni che ti insegnano tutto, come avvitare il tubo ad alta pressione alla macchina;come collegare l’altra estremità del tubo , si il tubo ha due estremità ,  a una pistola (o lancia) o all’accessorio che intendi utilizzare, ah si, devi collegare l’idropulitrice all’acqua altrimenti non funziona  e tutto quello che serve per farla funzionare.

Credo di averti detto tutto su come valutare l’acquisto di una idropulitrice.

Le ultime considerazione  valuta anche le dimensioni e il peso dell’idropulitrice , devi anche spostarla ,  e non dimenticare di controllare la dotazione di accessori, sia quelli di serie che gli optional.

E ricordati quanta fatica e tempo devi perdi per pulire il tuo terrazzo o pavimento e pensa  a quanto tempo si risparmia utilizzando un’idropulitrice ! Adesso decidi tu quale modello di idropulitrice fa al caso tuo!

Guida all’acquisto della idropulitrice

Votato 4.3/5 basato su6 recensioni

Ricerche correlate

Filippo Carlassara
Seguimi

Filippo Carlassara

Ceo and crazy web at Casicura
Filippo Carlassara, esperto di Bricolage e Fai da te.
Filippo Carlassara
Seguimi
Come scegliere idropulitrice: guida all’acquisto