Il migliore biotrituratore elettrico: Guida all’acquisto

biotrituratore elettrico

Un trituratore da giardino, noto anche come biotrituratore o cippatrice, è uno strumento  molto utile in giardino che ti permetter di trasformare enormi cumuli di arbusti o di  potature in piccoli cumuli di trucioli di legno.

A cosa server il bio trituratore?

Il biotrituratore elettrico fa parte di quella categoria di macchinari  utili per la pulizia delle proprie aree verdi.

Il tuo giardino , di cui ti prendi cura, ti pone ogni giorni di fronte al problema dei rifiuti derivanti dalla pulizia del prato, ovvero erba, sterpaglie, foglie.

Un’ ottima soluzione per risolvere questa problematica viene fornita da questa una macchina estremamente utile per mantenere il proprio giardino in ordine, capace di far convergere pulizia e riciclo.

Il biotrituratore contiene e sminuzza rami, fiori, foglie, residui di potature, permettendo così la riduzione del loro volume e la trasformazione di ciò che dovrebbe essere un rifiuto in una risorsa.

Se hai un rigoglioso giardino o hai un giardino incolto, un biotrituratore potrebbe farti  risparmiare soldi per il noleggio di furgoni per lo smaltimento ma sopratutto trasforma quello che è scarto, il materiale biologico del tuo prato,  in un prodotto di recupero da utilizzare nuovamente in compost, ovvero concime per il giardinaggio. Incredibile no!

RoughChippings

I trucioli di legno generati da un biotrituratore  possono essere messi su contenitore per il compost  (dove si mescolano bene con erba tagliata), o possono essere accatastati in un angolo del giardino , o ancora meglio utilizzato intorno al giardino per i percorsi pedonali o come copertura estetica per le aiuole.

I biotrituratori  partono da circa € 100, anche se si potrebbe pagare più di £ 400. Abbiamo ottimi  biotrituratori per meno di €300.  Per il suo utilizzo serve , ovviamente un luogo coperto per riporlo e un presa elettrica con eventuale prolunga per arrivare nel punto di lavoro.

Utilizzare un biotrituratore è facile e sicuro, se si usa il buon senso (è necessario indossare  occhiali, guanti e indumenti adatti per evitare graffi). E ‘importante essere realistici,  con un biotrituratore si possono sminuzzare enormi quantità di rami e foglie , ma ovviamente non possiamo tagliare rami di dimensioni enormi o tronchi.

Per questo lavoro sono necessarie macchine potenti, come ad esempio una motosega o di uno spaccalegna.

Che cosa cercare in un biotrituratore da giardino

La scelta del biotrituratore dipende principalmente dalle dimensioni del  giardino e di conseguenza dalla quantità di materiale di scarto che si prevede di produrre, in modo che i rifiuti possano essere agevolmente contenuti e riciclati per un nuovo utilizzo.

Prima di scegliere un biotrituratore vale la pena valutare a quanto lavoro si intende fare, che tipo di materiale si deve distruggere, come avete intenzione di smaltire i rifiuti triturati del giardino e quanto rumore si può fare

Biotrituratori a lama 

I biotrituratori a lama  sono più rumorosi di modelli a rulli. Hanno un meccanismo a lama che taglia il materiale del giardino in pezzi molto fini.

  • Cercate un biotrituratore con più di una lama.
  • Scegliere una macchina con una tramoggia a forma regolare
  • Verificare che sia possibile accedere alle lame in modo sicuro e facilmente – anche questa tipologia di blocca ogni tanto

Guarda le offerte del negozio endrena.com

Biotrituratori a rullo

LidOpen

Assicurarsi che si possa raggiungere il rullo facilmente in caso di blocco

Questo tipo di biotrituratori utilizzano un rullo increspato per schiacciare e tagliare i detriti giardino.

L’azione a rulli macina il materiale attraverso la macchina,  questo rende  facile tagliuzzare un sacco di materiale, ma produce un materiale più fibroso che velocizza il processo di compostaggio , per contro è più facile che la macchina si blocchi con utilizzo di fogliame verde e materiale fibroso.

  • Il Biotrituratore deve avere la possibilità di un facile accesso la rullo – questo per risolvere velocemente eventuali ostruzioni
  • Assicurarsi che è possibile regolare facilmente la distanza tra il rullo e la piastra schiaccia residui vegetali contro – potrebbe essere necessario modificare regolarmente per tenerlo triturazione efficace.
  • Verificare che  sia  possibile spostare il biotrituratore facilmente – alcuni biotrituratori sono pesanti
  • I biotrituratori a rullo  hanno costi che vanno da  €150 fino a € 500,  il modello migliore è un AL-KO

Altre informazioni utili da sapere

Se hai un giardino e rami da potare e fogliame allora devi assolutamente avere un biotrituratore, la possibilità di sminuzzare tutto ti farà amare di più il giardinaggio . Inoltre le tue aiuole saranno sempre in ordine con il trinciato e anche il concime sarà sempre a disposizione .

E basta viaggi in discarica con la macchina tutta sporca. E tu? Cosa utilizzi nel tuo giardino? Hai già comprato il biotrituratore? Facci sapere come è andata o se vuoi farci avere una recensione.

Guarda le offerte del negozio endrena.com

Ricerche correlate

Filippo Carlassara
Seguimi

Filippo Carlassara

Ceo and crazy web at Casicura
Filippo Carlassara, esperto di Bricolage e Fai da te.
Filippo Carlassara
Seguimi
Il migliore biotrituratore elettrico: Guida all’acquisto